Preparativi di nozze: disinvolte ed aggraziate il giorno del proprio matrimonio: regole di portamento con L’Atelier Elena Colonna, Napoli.Capitolo N. 3

L’abito da sposa perfetto è quello che calza a pennello sulla sposa!

Afferma la signora Elena Colonna, che nel suo Atelier Sposa ,a Napoli,  confeziona  solo abiti su misura:

Ma la bellezza di una fanciulla,  nel giorno delle nozze, sta soprattutto nell’eleganza della gestione dell’abito da sposa .

Premesso che sappiamo che l’emozione gioca brutti scherzi, e che non è sempre facile indossare l’abito lungo nel giorno del matrimonio, ecco per voi sposine in ansia,  poche basilari regole di portamento, che vi faranno sentire più sicure:

Se il modello da sposa prevede una scollatura netta sul decoltè, questa deve aderire perfettamente , e la sposa non deve mai sollevarsi il corpino del vestito per paura di scoprisi troppo.

Quando la sposa siede in macchina , può sollevarsi l’abito per non farlo sgualcire; ma deve fare attenzione ad uscire dall’auto con grazia e naturalezza. La regola è fare uscire prima i piedi, in modo che non si impigliano nell’orlo, e poi succesivamente dare la mano al papà che avrà cura di aiutare la sposa.

L’orlo del vestito deve  essere perfettamente  a raso terra, e si dovranno intravedere solo le punte delle scarpe ad ogni  passo della sposa, che però dovrà fare attenzione a non guardarsi mai i piedi, perchè in tal caso l’orlo si allunga.

La sposa deve sempre camminare sicura e disinvolta tra gli invitati, a tale scopo propongo solo scarpe comode, e la scelta del tacco, deve essere subordinata, alla vostra abilità da equilibrista per poterle indossare facilmente.

La sposa non deve mai sollevare la gonna del vestito da sposa con le mani; questo è  permesso,   solo nel caso che  si devono salire o scendere le scale;  ma è buona regola, comunque ricordarsi che  : ne basta solo una!Precisa Elena Colonna, che tiene tanto al bon ton ed allo stile elegante.

La gestione della coda è cosa non facile, ma con piccoli accorgimenti risulterà meno insidiosa di quanto immaginate:

Dopo il baciamano da parte dello sposo, la sposa prende posto dal suo lato, e deve sedersi con eleganza; attenzione alle rigide regole del galateo ! Raccomanda Elena Colonna:

Nel caso  che la coda sia un corpo a se, fissato in vita e lasciato libera dietro, come un pannello, la sposa può sedersi in chiesa avendo cura di sposarsi la coda che qualcuno sistemerà dietro distesa insieme ad il velo; ma se l’abito da sposa , prevede lo strascico inserito nella gonna, allora la sposa dovrà  sedersi  necessariamente  sull’abito,posizionare  la coda di lato,  e sarà solo   il velo della sposa,che verrà sistemato dietro ,   se questo è lungo.

Se il ricevimento di nozze, prevede il ballo,con lo sposo,  la sposa potrà farsi cucire apposta un piccolo anellino, nascosto nell’orlo del vestito nunziale, che servirà per sentirsi libera di volteggiare al suono romantico delle note scelte.

Durante il matrimonio, fate attenzione ad non indietreggiare mai con l’abito da sposa; questa non è proprio una regola di comportamento dal bon ton, piuttosto un mio misero consiglio.

….perchè ?

Rischierete seriamente di inciampare sulla vostra coda!!!

Vi lascio per il prossimo  appuntamento con altri preziosi consigli di portamento di Elena Colonna…….

Seguiteci…….

Condividi questa pagina

Commenta