Collezione sposa 2013. L’abito in Pizzo chantilly per vivere il matrimonio come una principessa! Una favola di Elena Colonna , Atelier, Napoli.

Il pizzo, è il  tessuto romantico per eccellenza, leggero e sensuale, è la nota importante e fondamentale che caratterizza questo abito da sposa collezione 2013.( in foto )

Un must per la stagione primavera / estate 2013,  ma anche per una sposa d’ autunno il vestito da sposa di pizzo  è perfetto, perchè si sa che il tessuto di pizzo non ha stagioni!

Per mia esperienza , vi dico che,  nel momento di scegliere il proprio abito da sposa,  almeno un modello in pizzo lo si prova sempre! ;-)

Perchè ??? :-)

Semplice ! E’ un  abito che più di tutti  ti fa ” sentire”  immediatamente   principessa e, per molte ragazze  che si apprestano a compiere il grande passo, il matrimonio è davvero vissuto come una favola che si trasforma in  realtà. :-)

Per un matrimonio autunnale,   Elena Colonna, ha studiato un modello principessa tutto in pizzo chantilly francese, dal disegno etereo e delicato.

Il vestito da sposa in foto presenta  il corpetto molto stretto e la  gonna molto voluminosa; lo scollo è impreziosito con un particolare motivo di pieghette realizzate in tulle di seta e la ” generosa” scollatura a cuore è velata da un  piccolo giacchino coprispalle, con  il collo montante dallo stile regale,studiato dalla signora Colonna per mettere ancora più in evidenza la caratteristica più significativa del pizzo : la trasparenza !!!! ;-)

Il pizzo esalta la femminilità, l’eleganza ricercata e la sensualità, ma bisogna stare attente  a dosarlo bene , e soprattutto alla qualità del pizzo, dalla quale non si può prescindere! ;-)

Per non sbagliare leggete i nostri consigli:  :-D

Il pizzo è un tessuto operato , realizzato su una base a rete; il più                 ” importante”  è interamente in seta pura.  ( da scartare ” categoricamente ” quelli che hanno una percetuale di nylon , anche minima; si vede lontano un miglio !!!!)   :-(

Per attenuare la trasparenza del pizzo, che è comunque  una sua bella caratteristica si usa foderarlo;  ma la fodera deve essere  in leggera moussola di  seta,  a più stati.   :-)   Lo strato finale, è infine  di  tulle liscio di  seta; questo  è necessario,  poichè con il tulle ” sotto”  non si altera la bellissima luminosità naturale, propria del tessuto di pizzo. ;-)

Come tutti i tessuti trasparenti, il pizzo , deve essere rifinito con cura e rigorosomente le cuciture  sono eseguite a ” mano” con speciali aghi,  e vengono realizzate ad ” incastro” , così da rendere le stesse  cuciture praticamente invisibili.( questa è la sua ” vera” bellezza!! )  :-D

Il pizzo chantilly, poi , è un tessuto che fa parte  dei pizzi più pregiati, quelli appartenenti alla famiglia dei PIZZO al TOMBOLO:

Sono pizzi,  ottenuti intrecciando da 4 a 400 fili avvolti su fusi, (bobine di legno) e seguono  un disegno formato da spilli infilati su un tombolo.
Altri pizzi pregiati al tombolo sono:
Pizzi di Bruxcelles
Pizzi di Rebrodè
Pizzi Valencienne

Ecco tutto quello che occorre sapere per avere un abito da sposa in pizzo sartoriale,  raffinato ed elegante, come quelli che Elena Colonna realizza nel suo Atelier, servendosi solo ed esclusivamente di pizzi di grande qualità ,tessuti houte couture  italiani e francesi:-)

Hai preso nota ? ;-)

Allora,  cosa ne pensi?  Mi sa che stai per prendere in considerazione un abito da sposa in pizzo per il tuo  sì !   :-D

Bhè che aspetti……Questa meraviglia , e molte altre ancora…..

aspettano  solo te !!!!!  ;-)

Seguiteci……..

Condividi questa pagina

Commenta