Matrimonio e Tradizioni : Le curiosità e le scaramazie raccontate da L’Atelier Elena Colonna, vestiti da sposa a Napoli.

In Italia, ma soprattutto a Napoli, le tradizioni  legate al matrimonio, sono molto forti, da sempre, e  le nozze sono circondate  da superstizioniusanze e credenze, dai riti scaramantici ai gesti di buon augurio.

<Anche alle  “ragazze moderne” piace  riscoprire il gusto delle tradizioni che hanno quel sapore un pò antico ma che nello approssimarsi delle nozze, viene sempre fuori , anche per quelle che  fingono  di non darvi peso, alla fine, spesso e volentieri, cedono  almeno a una di quelle  credenze che portano ” bene”! >Ci racconta Elena Colonna, che nel suo Atelier per abiti da sposa , tasta ogni anno  i gusti e le mentalità  delle nuove generazioni di sposine.

<Per le spose a Napoli, continua la signora dell’Atelier Elena Colonna, i   preparativi iniziano molto tempo prima, spesso addirittura  un anno prima, le future spose spesso ancora oggi, come si usava un tempo, si preparano la dote, cioè i  vestiti e la  biancheria per la casa in prospettiva del matrimonio futuro, iniziando già da bambine.>

A parte le più comuni credenze del matrimonio, come quella che vuole le 5 cose che alla sposa non devono  mai mancare, e che abbiamo già trattato in un precedente articolo, ce ne sono tante altre  e di storia molto più antica .

Una di questa  , amata tanto dalle famiglie  più scaramantiche è la  tradizione che  vuole che a preparare il letto per gli sposi, nella loro nuova  casa,  siano due signorine e che questo  venga  preparato con lenzuola e coperta che fanno parte del corredo. Il futuro sposo naturalmente non può assistere, mentre la sposa , pur essendo presente, non può toccare le lenzuola, nenache con un dito, così come non possono toccarlo le donne sposate presenti. Nulla è lasciato al caso, tutto deve seguire un rituale ben preciso, per questo, sempre secondo la  tradizione, preparare il letto per la prima notte porti fortuna alle donne  ancora nubili ,  con la speranza di convolare presto a nozze.

Ancora di moda è un’altra antichissima tradizione del matrimonio, che pare risalga la medioevo ( ricordate Romeo e Giulietta ? ) è quella dal fascino  intramontabile della serenata alla sposa, la sera prima delle nozze.

Questa è l’ultima occasione che il futuro sposo ha per vedere la sua amata prima del matrimonio, perché come  vuole la più famosa delle tradizioni,lo sposo non può vedere la sposa passata la mezzanotte della vigilia , ma   la rivedrà  avanzare lenta verso l’altare, il ” giorno tanto atteso ” avvolta nel bellissimo abito da sposa , magari una creazione sartoriale dell’ Atelier Elena Colonna, con il viso radioso e felice incorniciato   dall’impalpabile velo nunziale.

Ancora un’altra usanza antica ( deriva dagli anitiche romani )  vuole che  lo sposo, una volta giunti nella nuova casa, sollevi la sposa, che deve attraversare la soglia di casa  in braccio allo sposo. Infatti, secondo la tradizione, era di cattivo auspicio che la sposa inciampasse, simbolo di divinità avverse.

<Oggi la tradizione sta ritornando in voga, forse per il forte desiderio di romanticismo e la voglia di provare ancora belle emozioni,  sogni  da cui la vita frenetica ogni giorno ci distoglie! >

Conclude la signora Elena Colonna, che ringrazia pubblicamente Maria, ( la meravigliosa sposa nelle foto di DiFiore Fotografi, con una creazione sartoriale de L’Atelier Elena Colonna ) per averle autorizzato la pubblicazione di un suo momento privato.

Seguiteci…….

Condividi questa pagina

Commenta