Tutto quello che una sposa deve sapere , per essere perfetta il giorno del matrimonio! I si, ed i no di Elena Colonna Atelier e Alta moda Sposa da oltre 50 anni a Napoli.

Quanto sia difficile la scelta dell’abito da sposa, lo comprende bene  solo chi ci è già passato!

C’è tutto un ” mondo” variegato dietro l’abito dei ” sogni”, un mondo sconosciuto prima, prima di approdare nel famoso “pianeta matrimonio”.

Le aspettative sono tante , il timore è di sentirsi spesso travestite, e non a proprio agio in quei ” panni”, ed è allora che  si rischia di perdersi, proprio per evitare di sbagliare.

Elena Colonna, titolare dell’Atelier Elena Colonna, veste da oltre 50 anni le spose, e con la sua esperienza sul campo, sa benissimo quale tremende emozioni e senzazioni vive la sposa , nel momento della scelta dell’abito da sposa, così a lungo sognato.

Partiamo allora da un prontuario facile facile, che ci elenca i si ed i no, quello che deve o quello che non deve esserci in un vestito  da sposa di Alta Moda,  elegante , di classe, in un’unica parola , perfetto !

I si :

• al bianco, tenendo conto che ci sono almeno duecento tonalità, se si parla di seta pura.
• all’abito lungo anche in municipio, va bene a parte che lo strascico sia contenuto, meglio ancora se inesistente.
• ai capelli corti con il velo, anzi il velo incornicia il viso rendendolo più dolce.
• ai fiori freschi  come acconciatura, in rari casi ai fiori fatti in sartoria in seta pura.
• allo strascico senza esagerare. Non siamo mica ai guinness dei primati !

I no :

• non iniziate il pellegrinaggio di atelier in atelier senza aver prima deciso il tono della cerimonia. Non si danno le giuste indicazioni alle esperte, e ci si confonde totalmente le idee.
• no alle pressioni sia da parte della mamma che delle amiche: La compagnia per la scelta dell’abito da sposa è la prima pianificazione da fare con intelligenza.
• no agli occhiali. Purtroppo fanno severo, e la bellezza della sposa consiste proprio nella dolcezza del viso e nella luce speciale dei suoi occhi.
• no all’orologio. Nè ad altri monili, al di fuori degli orecchini ( discreti ) e in alcuni casi anche un nì ai collier, che spesso attozziscono il decoltè.
• no all’abbronzatura eccessiva, spara troppo con il bianco e di solito si rende più diffice il compito del visagista e del fotografo.

Le “cose” che in assoluto  non bisogna  trascurare :

Ricordarsi che l’abito  da sposa è forse l’unico vestito ammirato a lungo anche da dietro
• solitamente sono da prevedere almeno tre appuntamenti in Atelier  (scelta, prima prova, prova definitiva)
• fatevi consegnare l’abito almeno tre giorni  prima della cerimonia
• aprite la custodia  e sistemate l’abito in alto , in modo che non tocchi per terra
• vestitevi solo all’ultimissimo momento, facendovi aiutare e dopo essere andate in bagno per l’ultima pipì (l’emozione fa brutti scherzi)

Auguri !!!!!!

Condividi questa pagina

Commenta