Il backstage,il momento prima di una sfilata: racconti ed aneddoti del ” dietro le quinte” dell’ATELIER ELENA COLONNA ALTA MODA SPOSA NAPOLI.

Il dietro le quinte:” il back stage” , il momento prima di una sfilata, dell’Atelier Elena Colonna, raccontato da me.

La “vita” tra  le modelle,mi ha insegnato che  sono davvero delle bambine, nella maggior parte dei casi iniziano giovanissime. Tutte loro, in passerella, sembrano quasi assumere un’entità a parte,  irreale ed irragiungibile, ma quando scendono dai trampoli e vestono i loro panni,  e assumono la loro identità,  sfido qualcuno  a riconoscerle, dopo la sfilata, con i loro  blue jeans, magliette e ballerine.

Quei splendidi visi  acquistano una personalità diversa , assecondando  il “volere”  del cliente,( la maison di moda che le ha scelte )e  sotto le ” cure” del trucco e parrucco fatto da esperti del settore  hair fashion and style, il risultato è a volte veramente  sorprendente.

I loro  corpi senza un minimo di grasso e senza un minimo accenno di fianchi,altezze  dai 1,75 a 1,92, senza tacchi ,  danno “anima” ai modelli che indossano,  e la loro bravura sta proprio nell’interpetrazione dello stile di ogni singolo  abito.Infatti se sfilano abiti da sposa , assumono un espressione dolce e sognante, e spesso si immedesimano così bene, che  sembrano delle spose “reali” con tutta l’emozione di quel giorno;se viceversa devono sfilare abiti sexy e da sera , allora si trasformano talmente che stenti a riconoscere quegli  stessi ” angeli” di prima.

Nel backstage di L’Atelier Elena Colonna  mentre la signora Elena Colonna  rilascia interviste a giornalisti in un andirivieni  sempre più affollato, le modelle si truccano  e si lasciano pettinare,ed è propio questo uno dei momenti veramente difficili dell’intera giornata: assisto personalmente a questo   momento,per noi il  trucco e la pettinatura , sono importantissimi e fondamentali ,e anche se abbiamo fatto molte prove prima, mi accerto che quei visi e quei corpi siano in perfetta simbiosi con lo stile dei nostri abiti da sposa. Uno stile ricercato  che non deve  mai mancare di due caratteristiche fondamentali : l’eleganza e la classe.( clicca la foto )

Ogni modella ha il suo abito già assegnato in precedenza e  un  cartellone spiega tutta la sequenza e la  scaletta, e sottolinea pure il momento esatto in cui ognuna di loro deve andare in scena. Prima dello show, non è raro vedere le modelle accovacciate a terra, in attesa di essere vestite. Eh si, perché sono le” vestieriste” ( nel nostro caso le nostre sarte )che si occupano di ogni dettagliole modelle sembrano quasi dei manichini,che “stazionano” accanto al loro stand, dove  viene posizionata   una scheda tecnica che  indica, la  modella, il responsabile del look e i capi da indossare compresi tutti gli accessori: quindi per ogni modella ci sono  circa 2 / 3 persone intorno, intente a vestirle, come un velocissimo pit-stop.

Ma naturalmente oltre la tensione , ci sono pure i momenti di relax più o meno divertenti: per esempio ho notato una cosa che mi ha fatto sempre  pensare un bel pò, con una “puntina”di invidia: dovete sapere che, un altro elemento fondamentale del ”dietro le quinte “ delle sfilate è il buffet, a disposizione dello staff, dove ovviamente non mancano barrette di frutta e cereali e tanta frutta fresca, ma indovinate un po’ queste ragazze cosa mangiano  di fronte ai miei occhi? Panini, carboidrati, roba che a me mi aumenta la cellulite solo a guardarli! Eccola qui la mia puntina di invidia!!!!

Poi naturalmente a fine sfilata la tensione si allenta e ci sono gli immancabili saluti e baci di accomiato che sono veramente belli e calorosi e naturalmente le  immancabili foto ricordo per ciascuna  di noi;  una testimonianza ,carinissima,è questa foto : due sorelle  modelle, che  hanno voluto fare questa foto con me….noterete certamente che…..

ahimè il dislivello è……. impressionante!!!!!

Condividi questa pagina

Commenta