Una Sposa romantica in un tripudio di peonie, ma anche sensuale e sofisticata. L’atelier Elena Colonna Napoli vestiti da sposa collezione 2012.

Un tripudio di fiori, e subito  viene in mente la bella stagione, quella che in assoluto è la stagione dei matrimoni.

Le giornate sono più luminose ed iniziano ad allungarsi, il clima è piacevole e nell’aria si avvertono  le varie profumazioni dei fiori.

Propio a questo Elena Colonna si è ispirata , quando nelle buie e  piovose giornate invernali, ha creato questo modello sposa particolare, che è stato presentato in una suggestiva sfilata, in anteprima assoluta,   in occasione del “Salotto del Wedding ” organizzato dalla straordinaria wedding planner Cira Lombardo. www.ciralombardo.it evento che si è tenuto a tenuta S. Domenico antica  dimora  a Capua www.tenutasandomenico.com

Un tessuto unico, in esclusiva da noi, dove i fiori in leggerissima seta (esattamente peonie) sono protagonisti, ricamati a gradazione sull’abito, in un particolare e bellissimo   effetto trimidensionale, sembrano così veri ,che sarebbe quasi impossibile non sentire pure il loro amabile profumo.

La  linea  è semplice, il   taglio sartoriale, avvolge la figura fino alla vita e poi si apre più largo e morbido in fondo.

Il decoltè femminile e sensuale, è incrociato e presenta una lavorazione  sartoriale a mano di  piccole pieghe piatte.

Il dettaglio del collarino di fiori è invece decisamente lezioso e romantico, e le due sciarpe che lo chiudono danno un meraviglioso tocco in più e conferiscono all’abito da sposa , un sapore evanescente e sofisticato.

Chi sceglierà questo abito da sposa?

Certamente quella ragazza , che in questa linea si sentirà valorizzata, vuole apparire sensuale e ricercata,appagherà la sua voglia di nuovo, poichè è sempra attenta alle nuove proposte, ma non vuole assolutamente rinunciare ad una certa freschezza e romanticismo.

Allora , vuoi essere tu questa sposa?

Ti aspettiamo.

Creazione esclusiva dell’Atelier Elena Colonna Alta Moda Sposa Napoli.

Foto Eugenio D’orio www.eugeniodorio.com

Condividi questa pagina

Commenta