Cappelli al matrimonio? L’Atelier Elena Colonna, consigli e bon ton per indossarli con “stile ” ed “eleganza”.

Il cappello al matrimonio è sinonimo di stile.
Le “vere” signore al matrimonio dovrebbero sempre mettere guanti e cappello,anche se nella  pratica dipende dallo stile e dalla formalità del ricevimento nunziale.

A volte è specificatamente richiesto dalla sposa, anche se a mio avviso , sarebbe buona abitudine non imporre nulla ai propri invitati, in ogni caso se desiderate per una volta indossare questo “ tocco” di stile e di eleganza ,  Elena Colonna vi consiglia comunque un’indagine sugli abiti degli invitati,  altrimenti  rischiate  di essere l’unica.

Decisamente divertenti sicuramente  un “tantino” eccentrici , sono  i cappellini inglesi, ricordate  lo sfoggio che se ne è fatto  al matrimonio di William e Kate, dove abbiamo assistito ad   una carrellata di forme e colori veramente  improbabili?

Quindi, per non apparire fuori luogo e non mettersi in ridicolo i cappelli  devono  essere necessariamente semplici , sobri e lineari, e devono naturalmente essere portati con charme e disinvoltura.

Fondamentale, inoltre,  è  che se scegliete di indossarlo per un matrimonio, dovrete ricordare che è d’obbligo portarlo per l’intera durata dei festeggiamenti.

Un’esempio è la foto qui di fianco, dove ammiriamo Barbara , la sposa , con un’elegantissima creazione sposa , semplice e raffinata, dell’Atelier Elena Colonna Napoli, e Fulvia , sua sorella, con un’impeccabile tuta pantalone,di  seta blu notte, dallo scollo profondo e morbido, anche lei  tutta firmata Elena Colonna.

Per completare la meravigliosa mise di Fulvia, la signora Colonna ha fatto realizzare ,dalla sua modista parigina, su suo disegno esclusivo,    un semplice ma elegante “chapeau de paille”, intonato con i colori del completo, e fatto su misura  espressamente per lei.

Il cappello di paglia  è perfetto per le cerimonie di mattina ,  soprattutto in campagna, come nel caso di  questo riuscitissimo  matrimonio che si è interamente svolto in un’affascinante tenuta a S. Agata Dei Goti, nella  dimora di famiglia.

Molti invitati hanno seguito l’esempio di Fulvia, e si sono sbizzarriti  con cappelli e cappellini, dando al   matrimonio quel tocco bon ton veramente  di classe.

Infine,  il cappello, oltre ad essere un completamento  elegante ,  può essere  considerato anche un oggetto utile , per riparasi dal sole se la cerimonia si svolge per  molto tempo  all’aperto.

Se cliccate la foto, vedrete altre amiche di Barbara, che invece hanno preferito ripararsi dal sole in un altro modo …..anche questa trovata spiritosa la trovo deliziosa e adatta al contesto.

Barbara ci aveva confidato, che per esorcizzare la paura di un acquazzone estivo , si era accapparrata questa serie di ombrellini leziosissimi,un modo che sicuramente avrebbe ironizzato se questo fosse realmente accaduto.

Non sapeva certo che per tradizione, sulle creazioni spose e sartoria di Elena Colonna splende sempre e comunque il sole!!!!

Condividi questa pagina

Commenta